Il Concorso e le altre attività dell’Accademia di Musica

 

L’International Chambers Music Competition Città di Pinerolo  e Torino – Città metropolitana nasce, nel 1994, dalla progettualità e dalla passione di Laura Richaud e Giorgio Bresso, rispettivamente direttore artistico e presidente dell’Accademia di Musica di Pinerolo. Da sempre l’Accademia sostiene i giovani di grande talento, li forma con docenti di fama internazionale, crea per loro occasioni pre-professionali e professionali. Opera sul territorio con corsi annuali, masterclass e workshop che coinvolgono più di 350 allievi ogni anno, corsi estivi, stagioni concertistiche, eventi e manifestazioni. Ha al suo attivo più di mille concerti e la creazione di un’orchestra e di un coro.

STORIA DEL CONCORSO

Scopri com’è cambiato il nostro concorso nel corso di oltre due decenni, da Pinerolo Città della Cavalleria all’ICM Competition.

ALBO D'ORO

Dal 1994 il concorso vede esibirsi alcuni dei migliori giovani musicisti del panorama mondiale, davanti ad una prestigiosa giuria.

EDIZIONE 2018

La prossima edizione dell’International Chambers Music Competition si svolgerà tra Pinerolo e Torino dal 5 all’11 marzo 2018.

ATTIVITÀ DIDATTICA DI ALTA FORMAZIONE

Nel panorama dell’insegnamento musicale italiano l’Accademia di Musica di Pinerolo si colloca a pieno titolo tra le scuole di perfezionamento più importanti del paese, al pari dell’Accademia Pianistica di Imola (dedicata al pianoforte) e della Scuola di Musica di Fiesole (dedicata alla formazione orchestrale), sia pure con le dovute differenze legate alle specificità artistiche.

Annoverata tra le più rinomate strutture di alta formazione, offre corsi di specializzazione  e masterclass per studenti di pianoforte, violino, viola, violoncello, passi orchestrali e musica da camera, con docenti di chiara fama internazionale che si dedicano con grande generosità alla crescita degli studenti come futura generazione di professionisti.

Ad essere rivendicata è l’assoluta centralità dell’allievo nel progetto didattico: la costruzione di ciascun curriculum formativo mira a esaltarne le caratteristiche personali e a sviluppare le capacità espressive di ogni personalità artistica. Didattica curricolare, Didattica specifica, Test formativi, Attività concertistica si integrano creando possibilità di confronto, di arricchimento e di collaborazione tra le varie scuole di pensiero.

La scuola dell’Accademia di Musica, sotto la guida di Laura Richaud, si pone come complemento all’offerta formativa dei Conservatori, e in quest’ottica attiva progetti didattici che tengono conto delle esigenze e delle competenze necessarie al futuro professionale degli iscritti.  Primo fra questi Open Source, che offre a studenti regolarmente iscritti al Conservatorio di Torino borse di studio e il riconoscimento di crediti formativi per i corsi frequentati in Accademia. Nasce invece a completamento dell’offerta formativa, la rassegna Star*(t)up, i cui concerti vedono esibirsi nella sala dell’Accademia, accanto agli studenti, anche gli stessi docenti, in una sorta di ponte ideale verso l’avvio di una carriera professionale nel concertismo internazionale. Il progetto didattico si estende oltre l’anno accademico con Musica d’Estate, un campus di perfezionamento musicale con masterclass – di pianoforte, violino, violoncello, musica da camera, repertorio liederistico e chitarra, rapporto tra solista e direttore – tenute da docenti di fama internazionale, per tutti coloro che vogliano approfondire il repertorio e suonare in un ricco calendario di concerti.

 

 

I CONCERTI

La Stagione Concertistica, prevede circa 40 concerti che si svolgono da ottobre a maggio nella sala dell’Accademia di Musica e presso il Teatro Sociale di Pinerolo, con la partecipazione di artisti di fama internazionale che propongono repertori classici così come programmi innovativi; viene però anche dato spazio a giovani promesse che, essendo inserite in una stagione che annovera artisti così importanti, traggono grande vantaggio per la loro carriera. In estate, da 16 anni, l’Accademia organizza a Bardonecchia Musica d’Estate, che affianca alle masterclass citate precedentemente, un ricco calendario di concerti a ingresso libero che ad ogni edizione richiama più di 7.000 spettatori.

 

BIBLIOTECA E MEDIATECA

La struttura della biblioteca e della mediateca, pensata come integrazione specialistica nell’ambito musicale degli organismi pubblici già esistenti, intende rendere territorialmente disponibile ogni risorsa utilizzata ai fini didattici. Le donazioni già effettuate dal Rotary Club di Pinerolo, dal Teatro Regio di Torino, dalla dott. Susanna Franchi e dalle famiglie Marino – Veraguez e Albinolo hanno portato alla Biblioteca dell’Accademia di Pinerolo circa 800 cd, 2000 lp 33 giri, circa 1500 libri di argomento musicale e circa 800 tra spartiti e partiture delle edizioni Henle. Presso la Biblioteca è inoltre ospitato il Fondo Dino Asciolla, per volontà della famiglia del grande violista italiano e grazie all’interessamento del maestro Danilo Rossi, suo allievo: comprende gli spartiti e le partiture con le diteggiature originali, oltre alla completa documentazione della sua attività concertistica. Nel 2009 l’Accademia di Musica ha ricevuto una nuova donazione per la biblioteca dalla signora Lorenzoni di Torino, e nel 2016 dalla famiglia Pasceri. Il parco strumenti dell’Accademia è impreziosito da uno Streicher donato da Giorgio Manfredi e un Pleyel donato da Peggy Cavallo Perin.

 

ORCHESTRA DA CAMERA DELL’ACCADEMIA

L’Accademia di Musica ha sempre cercato di coltivare il talento dei propri allievi offrendo sì un livello didattico eccelso, dove l’allievo è al centro del percorso formativo, ma creando anche un ambiente famigliare, stimolante e coinvolgente, dove l’allievo è accolto con la massima attenzione e cura. Il valore artistico, il talento e l’entusiasmo degli allievi dell’Accademia, hanno fatto sì che nascesse spontaneamente il gruppo orchestrale. Il fine comune di tutti coloro che fanno parte del progetto Orchestra è quello di perseguire livelli di eccellenza nella preparazione dei programmi, di creare un gruppo di altissima qualità, di fruire del talento dei singoli membri per ottenere un insieme di assoluto valore artistico. L’attività orchestrale funge da completamento dell’intero percorso di studi che prevede, sicuramente, l’analisi e il perfezionamento del repertorio solistico ma, in questo modo, anche il confronto e l’approfondimento delle esecuzioni d’insieme.

La maggior parte dei membri dell’Orchestra (allievi e ex allievi) collabora già con importanti istituzioni, ensemble cameristici ed entità orchestrali (Orchestra del Teatro alla Scala di Milano, Orchestra di Padova e del Veneto, Orchestra Rai, per citarne solo alcune) e questo certamente offre opportunità di lavoro, di esperienza, di crescita artistica e di confronto con varie e prestigiose realtà musicali, ma l’Orchestra dell’Accademia possiede un valore aggiunto: è sentita come propria e vissuta quindi con entusiasmo, maggiore coinvolgimento e grande dedizione. L’Orchestra ha già al suo attivo concerti che hanno riscosso grande successo di pubblico e critica, e può vantare la presenza e la collaborazione di importanti ospiti quali Riccardo Donati, Giampaolo Pretto, Simone Rubino e Uto Ughi.

 

ALFABETIZZAZIONE MUSICALE SUL TERRITORIO

Novità importante introdotta da qualche anno, per rispondere al bisogno di alfabetizzazione musicale sul territorio, e recentemente ampliata visto il gradimento dimostrato, è l’introduzione di lezioni–concerto nelle scuole, dalla prima infanzia fino alle secondarie superiori, cui si affiancano incontri tenuti dal corpo docente dell’Accademia, dagli artisti della Stagione Concertistica e da docenti esterni, rivolti agli insegnanti e agli studenti, presso la sede dell’Accademia. Non mancano i concerti degli studenti nelle case di cura di Pinerolo e San Secondo. Il progetto Martedì Prima mira a coinvolgere maggiormente il pubblico della Stagione, facendolo arrivare più preparato ad ogni concerto grazie a degli incontri alla Libreria Volare con musicisti, docenti ed esperti che introducono all’ascolto dei brani e degli autori proposti nella programmazione del mese successivo. La musica spiegata integra approfondimenti sulla musica contemporanea nella programmazione della stagione concertistica.

Questo sito utilizza cookie tecnici e cookie di terze parti. Se vuoi saperne di più leggi l'informativa. Se chiudi il banner o prosegui con la navigazione riteniamo che tu abbia accettato l'informativa. Privacy Policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi