Cristo Barrios Reyes, clarinetto

Cristo Barrios ha sviluppato un’illustre carriera internazionale sia come solista che come camerista, combinando il repertorio classico e romantico con nuove creazioni, con particolare interesse per la musica del ventesimo secolo. Inoltre le sue esibizioni di clarinetto, danza e libera improvvisazione lo rendono un performer versatile e unico.
La sua carriera solistica lo ha portato ad esibirsi in alcune delle più importanti e prestigiose sale da concerto in tutto il mondo, come per esempio Auditorio Nacional a Madrid, Palau de la Música a Barcellona, Palau de la Música a Valencia, Wigmore Hall e Cadogan Hall a Londra, Konzerthaus a Berlino e Vienna, Concertgebouw ad Amsterdam e Carnegie Hall a New York. Come camerista si è esibito accanto a musicisti del calibro di Elias, Minetti, Endellion, quartetti Arditti e Brodsky e con solisti come Asier Polo e Maxim Rysanov.
Cristo suona dal 2013 con il Quantum Ensemble, un gruppo cameristico, di cui è membro fondatore, che si distingue per un’ambiziosa programmazione che unisce il repertorio contemporaneo con opere degli ultimi tre secoli.
Il suo impegno per la musica contemporanea e la creazione di nuove opere per il suo strumento lo hanno portato a tenere una serie di prime mondiali, tra cui il poema sinfonico Ayssuragan di Gustavo Díaz-Jerez con l’Orchestra Sinfonica di Tenerife diretta da Antoine Marguier e il secondo concerto per clarinetto di Nino Díaz con la Mariinsky Symphony Orchestra diretta da Valery Gergiev.
Il suo interesse rivolto non solo alle composizioni contemporanee ma anche a problemi teorici legati alla collaborazione tra compositori e solisti (e pertinenti alle discipline di musicologia e filosofia dell’arte), lo hanno spinto a sviluppare un ambizioso progetto di ricerca dottorale. Questa ricerca gli ha permesso di lavorare profondamente su alcuni dei lavori chiave del repertorio recente di clarinetto, entrando in contatto diretto con compositori come Einojuhani Rautavaara, Helmut Lachenmann, Kaija Saariaho e Jörg Widmann. Ha ricevuto il PhD in musicologia presso la Complutense University di Madrid nel 2017. Attualmente sta lavorando a diversi progetti basati sull’estetica e sulla pedagogia musicale, tra cui il lavoro di artisti espressionisti e simbolisti.
I suoi progetti discografici nascono dalla sua passione per fornire nuove creazioni musicali a un pubblico il più ampio possibile, insieme al suo entusiasmo per lo sviluppo di interpretazioni personali del repertorio consolidato.
Cristo Barrios ha registrato The Voice of the Clarinet (Divine Art Records), un CD con trascrizioni originali di lieder; 20th Century Music for Clarinet (Metier Records), che include lavori di Bernstein, Bax, Berg, Brotons e Honegger; IAMUS (Melomics Records), un CD con musica creata attraverso un progetto innovativo, presso l’Università di Málaga, che coinvolge compositori, musicisti e scienziati; Deep Light, una selezione di lavori di Weber, Finzi, Vaughan Williams, Schumann e Françaix (Ibs Classical). Cristo ha anche registrato insieme alla Royal Scottish National Orchestra la composizione Ayssuragan di Gustavo Díaz-Jerez, un poema sinfonico per clarinetto e orchestra (Signum Classics).
Riguardo all’attività didattica, Cristo Barrios ha tenuto masterclasses presso Metropolitan Symphony Orchestra Superior Conservatory a Lisbona, University of Arts di Zurigo, Strasbourg Conservatory, Norwegian Academy of Music, Sibelius Academy ad Helsinki, Cologne Conservatory, Liszt Academy a Budapest e Amsterdam Conservatory. I suoi sforzi pedagogici sono notevoli per l’impiego di nuove metodologie che introducono innovazioni interdisciplinari tra cui l’uso dell’improvvisazione libera, del canto e della danza al fine di migliorare le capacità di esecuzione dei suoi studenti.
Cristo Barrios è socio onorario della Royal Academy of Music di Londra, e attualmente insegna presso il Centro Superior Katarina Gurska, a Madrid. È un artista Backun, Vandoren e BG e ha lavorato con il produttore di clarinetti René Hagmann, che ha apportato miglioramenti significativi ai suoi clarinetti.

 

SCOPRI ANCHE: